Il mio feedback sull’agile day 2007

Complimenti a Marco e agli altri organizzatori, l’agile day 2007 e’ stato molto interessante, con contenuti ed organizzazione migliori dello scorso anno.

Cosa mi e’ piaciuto:

  • lo speak di Tim Mackinnon, uno dei padri dei mock objects. In particolare:
    • l’accento sull’appreciative inquiry e sul positive thinking
    • le pratiche da lui adottate, in particolare quelle a supporto della riflessivita’ e del miglioramento continuo del team, come la timeline e la retrospective
  • l’esperienza di Antonio Terreno su un progetto in ThoughtWorks dove c’era stato un cambio totale di team, e si e’ riusciti a fare bene
  • le incursioni di Francesco Cirillo, vedi la campagna anti-if (comprate la maglietta anti-if!) e le riflessioni su cosa voglia dire essere agili e su quali passi dovrebbe intraprendere la comunita’ xp italiana per favorire la diffusione dei metodi agili.
  • la presentazione di Alessandro Ruzzon sull’uso di Spring in progetti “agili” (!!)
  • in generale ho apprezzato la logistica a supporto delle presentazioni, vero punto debole dell’agile day 2006 (troppo rumore perche’ non c’era una vera separazione delle diverse track “concorrenti”)

Cosa non mi e’ piaciuto:

  • la location (troppo difficile da raggiungere)

Ah, e ovviamente, aderite anche voi alla campagna anti-if! Campagna Anti-IF

One thought on “Il mio feedback sull’agile day 2007

  1. Pingback: teoambrogio.it » I Metodi Agili e la campagna anti-if

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s